Cambio batteria Renault Scenic II

Se la vostra Scenic vi sembra indemoniata

non vi preoccupate, è solo la batteria scarica.

Ecco come cambiarla e rimettere il codice all’autoradio di serie (“Tuner List” o “Update List”):

Per cambiare la batteria:
rimuovere polo – e poi +
ricollegare polo + e poi –
Se i morsetti sono sporchi di acido, puliteli prima di alloggiare la nuova batteria.

Per ricavare il codice dell’autoradio, ho usato questa app: non richiedere permessi, è gratuita ed ha funzionato al primo colpo.

Ciao!
! 🙂 !

Presentazione nuova Polo WRC

Presentazione in anteprima nazionale della nuova Volkswagen Polo WRC (serie limitata) durante l’inaugurazione della nuova concessionaria “Auto Uno” a Pozzuoli, Napoli.

Ciao!
! 🙂 !

ELM327 OBDII + Torque

Una prova velocissima dell’app “Torque” connessa alla centralina tramite un adattatore bluetooth ODB II (ELM327).

 

 

L’auto è una Clio 1.5 dCi del 2003.

Senza aver configurato l’app, mi ha fornito questi valori:

  • tachimetro
  • contagiri
  • acceleratore
  • pressione turbina
  • temperatura motore

Ne saprò dire di più quando avrò configurato l’app e, magari, aver fatto un giro alla Renault per scoprire quali sensori la mia auto ha realmente.

Una cosa che ho notato è che legge un po’ in ritardo i valori: devo vedere se si può diminuire il tempo di refresh dei valori.

Ciao!
! 🙂 !

Installazione di Alpine KTP-445 su Clio II Fase B

Ciao.

Dopo essere stato deluso dalla mia prima Kenwood, l’ho cambiata con un’Alpine CDE-123R.

Questa, purtroppo, non ha il bluetooth integrato come la KDC-BT50U ma è possibile aggiungerlo con un modulo.

Un altro modulo molto interessante è il KTP-445, un amplificatore 45W RMS x 4 che non promette miracoli ma migliora sensibilmente la qualità dell’audio (sempre meglio dell’amplificatore interno dell’autoradio).

Con la Kenwood ero tentato di installare un amplificatore esterno per il fronte anteriore ma i costi elevati dei componenti ed il lavoro che ci sarebbe stato dietro (passare tutti i cavi magari dovendo bucare anche la lamiera, creare un portafusibili, configurare l’amplificatore, ecc.ecc.), mi hanno fatto desistere, così ho preso questo modulo.

Volevo installarlo senza smontare tutto il cruscotto e, con un po’ di pazienza, ci sono riuscito: lo volevo alloggiare sopra l’autoradio, dietro i pulsanti “Chiudi porte”, “Hazard” e “Sbrina il lunotto” ma non c’era spazio, così sono passato al lato sinistro, lato guidatore.

All’inizio sembrava ci fosse abbastanza spazio ma ci sono due connettori per il quadro che davano fastidio, così ho provato a metterlo sotto il piano che sorregge l’autoradio, dietro i comandi dell’aria condizionata.

Cosa vi occorre?

Una torcia a pile e non quelle che si ricaricano a mano come la Quechua (che poi finite ad utilizzare la torcia del cellulare) e tanta tanta pazienza.

L’impianto audio è formato da un kit Target TDK 600 per il fronte anteriore e dai woofer del kit Kenwood KFC-P1300 per il fronte posteriore.

Anche se non si percepisce la differenza, ecco un video del prima e del dopo:

Ciao!
! 🙂 !

 

Ps.: bene, ora devo pensare come eliminare le vibrazioni dei pannelli 😀 .

Ps.2: nel “Codice della strada” è ben specificato che il guidatore deve sentire tutti i rumori esterni: non alzate troppo il volume mentre guidate.

Renault Update List – aux

Ciao.

In famiglia abbiamo una seconda Renault, quella di mio padre; questa è tutta di serie, compresa l’autoradio.

Quando la prendemmo mio padre chiese per l’aux e l’usb: per aggiungerli bisognava comprare un “Connection Box” da più di 150€; considerando che con 100€ si trova qualcosa di buono, lasciammo perdere.

Trovai uno schemino che aggiungeva solo l’aux ma che funzionava al 100%: chiesi a loro ma la risposta fu negativa (non sia mai…).

Passato più di un anno ormai, ritrovato lo schemino, l’ho buttata li: ho fatto un “sopralluogo” per vedere se era fattibile, l’ho proposto a mio padre e l’ho fatto: colleghi i cavi, entri in un menù segreto dell’autoradio (quadrato, quadrato, cerchio, x, triangolo 😀 ), attivi l’AUX, fine.

5,30€ di materiali ed un’oretta di lavoro (più il sopralluogo per la disposizione dei cavi).

La guida che ho seguito è questa qui (mirror).

Un breve video per far vedere (sentire) il risultato:

Ciao!

! 🙂 !

Ps.: se vi chiedete cos’è quella voce “SPEED”, ora ve lo spiego.

Le autoradio delle Renault hanno un sistema per auto-adattare il volume in modo che il rumore del motore non copra quello dell’autoradio.

Un esempio spiega tutto: sull’autostrada a 130Km/h e, a meno che l’abitacolo non sia completamente insonorizzato, è inevitabile sentire il rumore del motore (soprattutto se si ha una bassa cilindrata); più aumenta la velocità più il rumore si fa sentire e tutto il resto viene coperto; per evitare di non sentire più l’autoradio, è presente quest’opzione: più il valore è alto, più l’autoradio sarà “sensibile” alla velocità, più si prenderà briga di aumentare il volume dell’autoradio.

Con l’opzione attiva ed ad una sensibilità alta, il volume impostato ad 80Km/h sarà diverso (e più alto) rispetto a quando andrete a 130Km/h.

Lo verificai personalmente su una Megane (II serie) e, se il valore è impostato al massimo, vi ritroverete ad urlare per parlare tra di voi.

Kenwood KDC-BT50U – Aggiornamento modulo Bluetooth

Sono sempre stato fissato dalle autoradio, in particolare dalle Kenwood così, quando mi è toccato scegliere, ho scelto una Kenwood.

Devo dire che questa KDC-BT50U non è che mi soddisfi più di tanto: fin dall’inizio, infatti, non ha funzionato a dovere ed ha già fatto una capatina all’assistenza e mi sa che ci dovrà ritornare.

Nel frattempo, però, ho controllato ed ho visto che è uscito un aggiornamento per il modulo Bluetooth “Kenwood BT CD/R-4P1”, il nuovo firmware ver 3.12 che porta con se migliorie del protocollo A2DP, come la possibilità di cambiare canzone tramite l’autoradio stessa.

Per tutti i file necessari e la “guida ufficiale Kenwood”, andate qui, selezionate il modello di cellulare che possedete (il firmware è lo stesso per tutti i modelli, quindi potete selezionare uno qualsiasi) e seguite le istruzioni per il download dei file.

Vi lascio con un breve video che ho realizzato:

Ciao!
! 🙂 !