Aggiornare i Nexus tramite Factory Images

ATTENZIONE, vi consiglio di leggere questa guida ma aggiornata cliccando qui!

Ciao.

Non mi assumo nessuna responsabilità e fate un backup prima di procedere.

Due note per flashare le immagini delle rom rilasciate da Google (Factory Images) su i Nexus:

scaricare l’immagine del vostro dispositivo da questa pagina (controllare non una ma dieci volte se è proprio il vostro dispositivo);
estrarre i componenti dell’immagine nella cartella dove avete l’sdk (in particolare nella sotto-cartella “tools”);
fate un backup di tutti i vostri dati presenti sul Nexus e salvate il tutto sul computer;
entrare nel bootloader (ad esempio, per il Nexus S la combinazione di tasti da premere è “Volume +” + “Power”) e collegare il Nexus al computer;
dare i seguenti comandi:

fastboot flash bootloader nome_bootloader.img (di solito “bootloader-nome_modello.img”);
fastboot reboot-bootloader
fastboot flash radio nome_radio.img (di solito “radio-nome_modello.img”);
fastboot reboot-bootloader
fastboot update nome_immagine (di solito “image-nome_modello”);
fastboot reboot-bootloader

Questi sono i comandi presenti nello script fornito da Google ma con una differenza: nel flashare l’immagine non vengono cancellati i dati utente nè la cache.

Infatti, nello script troviamo il comando “fastboot -w update nome_immagine” dove l’opzione ‘-w’ è proprio il comando per la cancellazione dei dati utenti e della cache (fonte).

Se avevate una Clockwork ed il root, vi consiglio di riflashare entrambi magari andando a controllare se è uscita una nuova versione sui siti ufficiali (ClockworkMod ROM Manager e Superuser).

Ciao!
! 🙂 !

Aggiornare ad ICS Live With Walkman (con root): indicazioni

Ciao.

Ho appena saputo che è stato rilasciato l’aggiornamento ufficiale con ICS per il Sony Ericsson Live with Walkman (WT19i) quindi mi sono fiondato ad aggiornarlo.

Prima di aggiornarlo, ho cercato come rootare ICS senza sbloccare il bootloader: come immaginavo, hanno “bloccato” questa possibilità dal firmware “4.0.2.A.0.62”.

Per questo motivo, prima di aggiornarlo, bisogna aver rootato Gingerbread.

Attenzione: non sono responsabile di eventuali “brick” del vostro device.

L’aggiornamento (con relativo root) sono riusciti alla perfezione unendo queste due guide:

[Tutorial]Root.Xperia 4.0.4 ROM [all h/m(dpi)] | 4.1.B.0.431 [23st June]

{GUIDE} How to Install ICS ( Ice Cream Sandwich) on Xperiaâ„¢ Smartphones, Root and Downgrade to Gingerbread

Per entrare in modalità “Flashmode”, seguite queste indicazioni.

Per fare un’installazione pulita, fate così:

  • fate il backup di tutti i dati;
  • flashate il firmware “4.0.2.A.0.58” wipando i dati;
  • riavviate e configurate il cellulare con i vostri dati;
  • rootate;
  • preparate il cellulare con il tool “XperiaRoot.rev3”;
  • flashate il firmware “4.1.B.0.431” senza wipare i dati;
  • concludete rootando ICS sempre con il tool “XperiaRoot.rev3”;

Questo è tutto.

Ciao!
! 🙂 !

Cinesica culturale 1: Napoli

La cinesica culturale è lo studio del corpo e del suo movimento nello spazio intesi come simboli di di comunicazione sociale.

Nota bibliografica: “Come te l’aggia dicere? ovvero l’arte gestuale a Napoli” di Bruno Paura e Marina Sorge.

Edizioni Intra Moenia, Napoli, ottobre 1998.

 

1) Il documentario presenta i titoli delle sezioni che intende trattare:
1.1) Lo speaker spiega i movimenti di un uomo che muove la testa con cappello che ha limoni che pendono.
1.2) Immagini de “la vecchia o’ carnevale” con lo stesso uomo che tiene davanti, poggiato sulla pancia, una pupazza vestita di nero con faccia da vecchia strega che suona le nacchere.
1.3) Cinesica rituale:
1.3.1) In una piazza gremita di napoletani che seguono l’esibizione de o’pazzariello che balla tenendo un bastone in mano, si mostrano soprattutto i piedi.
1.3.2) ‘o pazzariello balla con una napoletana con una gonna molto corta.
1.3.3) Alle spalle de o’pazzariello anche la vecchia o’ carnevale.
1.3.4) I due personaggi ballano incitati dalla folla.
1.3.5) L’uomo con la vecchia mentre esegue un pezzo da solo, poi con la ragazza in minigonna.
1.3.6) La folla con i due personaggi in giro per i vicoli di Napoli
1.3.7) Il gesto.

2) Le parti del corpo:
2.1) Alcuni disegni con i vari gesti presenti nel volume del canonico Andrea de Jorio, La mimica degli antichi investigata nel gestire napoletano, Napoli, Stamperia e cartiera del Fibreno, 1832.
2.2) Bambini di una scuola mentre ascoltano due attori, uno è Peppe Barra, l’altro potrebbe essere Mariano Rigillo.
2.3) I bambini, con fiocco e grembiule, ascoltano e ripetono i gesti contenuti nella narrazione.
2.4) Cinesica sociale:
2.4.1) Una donna gesticola mentre parla con una donna anziana in un mercato rionale.
2.4.2) La donna deve vendere la merce del suo banco, quindi ogni tanto urla per decantare la qualità della merce esposta.
2.4.3) Classificazione dei movimenti: emblemi, bacchette, ideografici, spaziali, deittici, regolatori.
2.4.4) La donna del mercato utilizza un gesto per sostituire la parola (emblema), poi un altro gesto per sottolineare il discorso (bacchetta), un venditore ambulante parla dal camion pieni di biancheria da vendere, fa dei gesti per indicare relazioni nello spazio (spaziale).
2.4.5) Il camion con l’ambulante e la folla intorno, fa altri gesti definiti bacchetta, deittico, poi incrocia le due mani per fare il gesto di chi va in galera, poi con le scatole davanti fa il gesto di giurare sulla madre (emblema), poi mostra un due con le mani per dire che la cosa costa solo duemila lire.
2.4.6) Due napoletani discutono davanti ad una guardia, i gesti vengono rivisti al rallentatore e in sovrimpressione vengono classificati.

3) Cinesica rituale:
3.1) Alcune persone alla fermata degli autobus: un ragazzo parla con un uomo più grande, i gesti vengono analizzati e classificati.
3.2) Due donne vestite di scuro insieme ad una bambina, la donna più anziana ha in mano le buste della spesa. Le donne parlano e gesticolano molto.
3.3) Una signora parla con un signore sotto la pensilina di una capolinea di autobus. L’uomo vuole dare a tutti i costi una moneta alla donna che però la rifiuta.
3.4) Due donne parlano nel cortile del palazzo, una delle due ha una busta della spesa, parlano di qualcosa successa nel palazzo.
3.5) Moduli verbali e cinesici:
3.5.1) Alcuni disegni con scene riguardanti la devozione alla madonna dell’arco.
3.5.2) Foto della processione con alcuni bambini vestiti con sacchetto bianco e fusciacca obliqua.
3.5.3) Interviste sull’avvenimento.
3.5.4) Parla una donna anziana, intorno altre persone che ascoltano in silenzio.
3.5.5) Lo speaker analizza la gestualità della donna.

4) Il gesto:
4.1) Parla una giovane ragazza con la minigonna, prima parla in italiano, poi dice la stessa cosa in napoletano, questo per mostrare la diversità della gestualità.
4.2) Parla un uomo che nella processione è addetto al trasporto della statua, l’uomo parla in napoletano.
4.3) Parla un giovane, sempre in napoletano, all’inizio è impacciato per la presenza della telecamera, poi, man mano si scioglie e i gesti sono più spontanei.
4.4) Cinemi situazionali:
4.4.1) Foto di bambini, di donne.
4.4.2) Stadio di San Paolo con spalti gremiti di tifosi napoletani.
4.4.3) Riprese le varie espressioni di alcuni tifosi che seguono la partita.
4.4.4) Esplosione di gioia e movimenti delle braccia quando il Napoli segna il goal.
4.4.5) Procida: mani una sopra all’altra di una donna che stringe il portamonete all’altezza della vita come in tensione.
4.4.6) Le donne seguono la processione del Crocefisso organizzata dalla confraternita dei turchini (del Santissimo sacramento).

5) Cinesica sociale:
5.1) Altre immagini di persone che assistono alla processione.
5.2) Sfilano i sacerdoti che camminano tenendo in mano il libretto.
5.3) La statua di Gesù morto portata in spalla dagli uomini che hanno la faccia segnata dalla stanchezza.
5.4) Altre donne con le mani messe sempre allo stesso modo.
5.5) La sfilata dei bambini vestiti con abito scuro e ricamato in oro.
5.6) Il sacerdote in testa alla sfilata.
5.7) Gente stretta appoggiata al muro assiste.
5.8) Sfilano i marinai.
5.9) Una donna si abbottona il cappotto poi ritorna con le mani alla stessa posizione.

6) Moduli verbali e cinesici

7) Cinemi situazionali

8) Le 8 parti del corpo:
8.1) Con l’aiuto della grafica e di un piccolo filmato si illustra il movimento della testa, della faccia, delle spalle e tronco, delle braccia, delle mani, delle gambe, dei piedi e del collo.

 

 

Copyright Disclaimer Under Section 107 of the Copyright Act 1976, allowance is made for “fair use” for purposes such as criticism, comment, news reporting, teaching, scholarship, and research. Fair use is a use permitted by copyright statute that might otherwise be infringing. Non-profit, educational or personal use tips the balance in favor of fair use.

Edit 13/04/2015: aggiunto mirror per il video:

Fonte

Ciao!
! 🙂 !

Configurare OpenVPN per condivisione file (Windows 7)

Ciao.

Era un progetto che avevo in mente da diversi anni ma, ogni volta che lo iniziavo, non andava mai a finire come volevo io: una VPN casalinga tramite i servizi offerti da Windows.

Il problema principale non era nè la configurazione di un DNS dinamico (quello l’avevo già da tempo immemore) nè la configurazione della VPN stessa ma il poterla raggiungere dall’esterno (nella stessa rete funziona benissimo): nelle innumerevoli guide che ho letto a riguardo nessuno specificava che il router deve supportare il VPN passthrough.

Alla fine, per questo motivo, a malincuore ho dovuto ripiegare su software di terzi parti con un client per Android.

“Hamachi”, purtroppo, non ha un client per Android che faccia quello che voglio io, così ho optato per “OpenVPN”.

Per configurarlo al meglio, vi consiglio questa ottima guida e di leggere tutte le HOWTO sul sito ufficiale.

Se fila tutto liscio, buon per voi: io ho avuto diversi problemi, risolti dopo ricerche su Google.

Il primo l’ho avuto con “build-ca.bat”: mi restituiva “unable to write ‘random state'”.

Per risolverlo, ho seguito le istruzioni scritte in questo topic (precisamente, questo post).

Il secondo problema che ho avuto era la condivisione delle cartelle: servizi come VNC, FTP, ecc.ecc. funzionavano alla perfezione ma non riuscivo ad accedere alle cartelle condivise.

Dopo due ore di ricerche, lettura di guide e sperimentazione, non avevo trovato il problema (e, quindi, neanche la soluzione).

Dovendo fare altro, ho lasciato perdere per qualche ora; al ritorno, cinque minuti e trovo problema e soluzione.

Il problema era il firewall di Windows: non so perchè ma questa volta non l’ho proprio preso in considerazione (di solito è la prima cosa a cui penso).

Quest’ultimo blocca la condivisione delle cartelle se qualcuno tenta di accedere “dall’esterno”: una veloce ricerca tra le “Well-known ports” su Wiki e… “Microsoft-DS Active Directory, Windows shares”, porta 445 TCP.

Aperta questa porta solo sul firewall, potrete accedere alle cartelle.

Ciao!
! 🙂 !

Ps.: non mi sono arreso: continuerò a cercare se è possibile “abilitare” una VPN tramite un router senza supporto VPN passthrough.

Ora anche su Currents

Oggi, Lunedì 25 Giugno 2012, lupoalberto12’s blog è su Google Currents.

Non sapete cos’è Google Currents?

Date un’occhiata qui.

Volete portare anche voi il vostro blog su Currents?

Andate alla pagina per i producer (richiede Chrome), fate il login con il vostro account Gmail (o quello del blog) e seguite le istruzioni: niente di più semplice.

Per abbonarvi, seguite questo link.

Buona lettura!

Ciao!
! 🙂 !

Eliminare pubblicità nella barra delle notifiche Android (con rom) Samsung

Per chi ha un Samsung, con rom modificata da Samsung e che lamenta pubblicità nella barra delle notifiche.

La pubblicità proviene dal Market di Samsung, “Samsung Apps”.

Bisogna aprire l’app, premere “Menù”, “Pubblicità” -> togliere la spunta ad “Accetto”; andare in “Impostazioni”, “Notifiche nuove app” -> Disabilita.

Così facendo dovrebbero scomparire le pubblicità.

Ciao!
! 🙂 !

Sucker Punch – Discorso finale

E alla fine, la domanda.

Chi è realmente al centro della storia?
Chi manovra il sipario?
Chi è che decide la coreografia della danza?
Chi ci porta alla follia?
Chi è che ci sferza e ci incorona vincitori quando sopravviviamo all’impossibile?
Chi è… che fa tutte queste cose?

Chi ci ispira ad onorare quelli che amiamo con la nostra stessa Vita?
Chi manda i mostri a ucciderci e allo stesso tempo canta che non moriremo mai?
Chi ci insegna che cosa è reale e come ridere delle bugie?
Chi decide perchè viviamo e per cosa dobbiamo morire?
Chi ci incatena?
E chi ha la chiave che può renderci liberi?

Sei tu, hai tutte le armi che ti servono,
combatti!

 

Ciao!
! 🙂 !