Ciao Messenger

E’ giunto il giorno.

Già all’ultima formattazione (questa volta reinstallazione) di Windows ero incerto se installarlo o meno, questa volta sono convinto:

ciao MSN Messenger, ora Windows Live Messenger.

Grazie per le (troppe) serate passate insieme, per le conversazioni più o meno importanti, per le persone che mi hai fatto conoscere (sia a Km di distanza che ad un centinaio di metri), per le assistenze remote, per tutti i File ricevuti (soprattutto gli screenshot con nomi del tipo “X Ugo”, “Ugo Help”, “Aiutooooo”), per le Cartelle condivise con cui ci passavamo le foto, le notifiche degli aggiornamenti degli Spaces dei contatti, per i messaggi personali di tutti i colori (grazie a Messenger Plus) o con il nome del brano che si stava ascoltando o con il conto alla rovescia, le emoticon animate e non, i trilli ed i log delle conversazioni che, ogni tanto, si andavano a rileggere.

E’ ora di chiudere per sempre l’omino verde.

Ciao.

Skype, fai attenzione, che tra GTalk e Google Voice, sei il prossimo.

 

Immagine della finistra di login di Messenger

Ciao!

! 🙂 !

Windows Live Spaces addio!

Ciao.

Tempo fa, quando (Microsoft) Messenger era utilizzato a pieno regime, qualche utente aveva attivato anche lo Spaces.

Si, Spaces, non MySpace.

Spaces era una spazio dove gli utenti potevano postare foto, video, pensieri, articoli, ecc.ecc., proprio come su un blog.

Potevano, perchè il 16 Marzo verrà tutto chiuso definitivamente.

Si, Microsoft ha preso una decisione drastica ma, a mio modesto parere, giusta: chiudere definitivamente tutti quei blog, quegli Spaces, che stanno li “a prendere polvere” perchè abbandonati dai rispettivi proprietari (passati a Fessbook…).

C’è un ‘però’: infatti potrete salvare ancora tutto o scegliendo di scaricare tutto lo Spaces sul vostro computer (c’è una comoda utility messa a disposizione dalla Microsoft) o trasferire tutto su piattaforma WordPress, su WordPress.com.

Se sceglierete di trasferire tutto su WordPress.com, il procedimento durerà pochi minuti e sarà tutto automatico, quindi non iniziate a disperare.

Io ho effettuato sia il backup offerta dalla Microsoft, sia un personale backup, sia il trasferimento su WordPress.com (rendendo il blog il più privato possibile).

Si, anche io avevo il mio piccolo ‘Spazio’, ma non ci ho scritto molto sopra: il primo articolo risale al 19 ottobre 2007 e l’ultimo al 5 aprile 2009, con un totale di 31 “articoli”.

Ecco qui l’avviso che vi viene presentato ora prima di farvi accedere al vostro Spaces (cliccate per ingrandire):

Avviso

Prima del trasferimento (cliccate per ingrandire):

Prima trasferimento

Dopo il trasferimento (cliccate per ingrandire):

Dopo trasferimento

 

Lo stile dello Spaces quando era sullo Spaces me lo fece una mia amica che era specializzata nella “decorazione” degli Spaces.

Che dire: procedete al più presto al salvataggio del vostro Spaces, se ci tenete.

Ricordo che il termine scade il 16 Marzo (tra meno di tre giorni).

Ciao!
! 🙂 !

 

Ps.: giusto ad onore di cronaca: in quei tempi molti utenti utilizzavano gli Spaces come propri siti: quante volte mi è capitato di cercare delle guide e di ritrovarmi su uno Spaces (soprattutto in caso di guide inerenti agli Spaces o a Messenger).

Ps.2: sempre ad onore di cronaca, l’indirizzo era così: nome_utente.spaces.live.com/default.aspx .